• Home
  • In Evidenza
  • Protocollo di intesa tra l'Ipab IRAI e l'Opera pia Asilo Savoia, Pio Istituto della SS. Annunziata, Lascito Giuseppe e Margherita Achillini
Protocollo di intesa tra l'Ipab IRAI e l'Opera pia Asilo Savoia, Pio Istituto della SS. Annunziata, Lascito Giuseppe e Margherita Achillini

Protocollo di intesa tra l'Ipab IRAI e l'Opera pia Asilo Savoia, Pio Istituto della SS. Annunziata, Lascito Giuseppe e Margherita Achillini

Siglato l'accordo tra le due Ipab nell'ambito del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali della Regione Lazio

L'Ipab IRAI ha siglato un accordo con l'Opera Pia Asilo Savoia, Pio Istituto della SS. Annunziata, Lascito Giuseppe e Margherita Achillini nel rispetto di quanto previsto dall'art. 15 della legge 241/90 e smi e dell'art. 38 della l.r. 11/2016, in attuazione della deliberazione del Consiglio di amministrazione n. 16 dell'11 settembre 2018.

L'Accordo costituisce strumento di concertazione finalizzato ad assicurare livelli di integrazione e coordinamento tra le funzioni amministrative e tecniche per garantire un effettivo perseguimento delle politiche di settore in ambito socio-educativo-assistenziale e in modo specifico nel territorio della Regione Lazio.

Gli Enti sottoscrittori hanno siglato l'accordo al fine di: a) sviluppare un sistema che permetta, ai soggetti maggiormente a contatto con i bambini, di sviluppare una particolare attitudine all’intercettazione dei “Disturbi dello spettro autistico” (DSA). Per “Disturbi dello Spettro Autistico”, nelle più recenti classificazioni diagnostiche si fa riferimento ad un insieme eterogeneo di gravi disturbi del neurosviluppo, con insorgenza nella prima infanzia, che comprendono deficit persistenti nella comunicazione e nell’interazione sociale in diversi contesti e modelli di comportamento ristretti e ripetitivi, tali da determinare una condizione di disabilità cronica con forti ricadute anche sul nucleo familiare della persona con diagnosi. Le raccomandazioni nazionali e internazionali riconoscono la diagnosi precoce dei disturbi dello spettro autistico come elemento di primaria importanza ai fini della strutturazione di un sistema efficace di presa in carico della persona con diagnosi e della sua famiglia e fortemente incidente sulla prognosi. Le più recenti evidenze scientifiche sottolineano come l’intervento precoce e intensivo sia in grado di condizionare sensibilmente lo sviluppo del bambino. Gli studi più recenti evidenziano che è possibile identificare, già nei primi 18 mesi di vita, alcune anomalie dello sviluppo che hanno un valore predittivo rispetto allo sviluppo di un disturbo dello spettro autistico;

b) perseguire l’obiettivo generale di incentivare la formazione del personale educativo degli asili nido al fine di includere i bimbi affetti da deficit sensoriali ed individuare, così, strutture specializzate nell’inclusione e nell’accoglienza dei bimbi affetti da tali patologie;

c) individuare un modello pedagogico – qualitativo di integrazione, attraverso i servizi socio-educativi, dei bambini stranieri nella fascia di età compresa tra 0 e 6 anni alla luce delle ultime novità legislative

logo IRAI
© 2017 IPAB IRAI - C.F. 08166891005
Powered By NOVA OPERA